.

tifosiederivati
Una voce fuori dal coro

 Gli autori:

Gerardo Adinolfi
Luigi Baldassarre
Pietro Capuano
Stefano DiPaoli
Valentino Boga


web counter
web counter


music player
I made this music player at MyFlashFetish.com.





<br>

 









23 gennaio 2008
Il Calcio di Sabato
Roma...Via di portonaccio 6...Bianchi contro Rossi. Oggi torno a parlare di un calcio genuino e se volete dal sapore antico, di fronte non ci sono campioni affermati o professionisti ma una ventina di persone che amano il calcio. Si và dal non più giovane Alì al sottoscritto, tutti però accomunati dalla stessa passione: il calcio. Nell'ultimo periodo si parla tanto di "terzo tempo", fair play e correttezza; le possiamo ritrovare in questo magico campetto di periferia dove i bianchi e i rossi si sfidano sportivamente. Non a caso a fine partita, ovvero quando non abbiamo più fiato, ci stringiamo la mano, qualche sfotto da parte di chi ha vinto, quattro risate e poi tutti a casa. Sono contento di far parte di questa famiglia perchè quando scendi in campo, bianco o rosso, ti diverti, giochi per divertirti; certo ci deve essere la giusta dose di agonismo ma mai un'entrata sopra le righe o insulti pesanti. Vorrei tanto che la FIGC vedesse una nostra partita e che quei "tifosi" dementi, che si fanno chiamare ultras capissero cos'è il calcio: UNO SPORT. Ognuno ha un soprannome, io per esempio vengo chiamato Mio Cuggino (si si proprio con due g), che rende ancora più bella la cosa. Grazie a Ciccio e sua moglie Rosy adesso c'è il sito http://www.sporchibianchi.net/ dove noi, calciatori del sabato, possiamo metterci in lista per la partita oppure semplicemente parlare del più o del meno. Con pioggia, freddo o caldo iperbolico noi giochiamo perchè ci piace il GIOCO del calcio; quando sento notizie di scontri o che il terzo tempo è fallito mi sento di dire che quello non è più un GIOCO ma una GUERRA dato che il rispetto delle regole sportive smette di esistere. Fà ancora più male perchè in Italia dopo una partita non ci si ferma, anzi, si continua fino alla domenica successiva con polemiche e insulti. Io vi dico una cosa...fate come noi: finita la partita, tutti amici...e mi raccomando FORZA BIANCHI!!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sabato calcio amatoriale ultras

permalink | inviato da web2lab4 il 23/1/2008 alle 16:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
19 gennaio 2008
Oronzo Canà torna in panchina
Verso il 10 gennaio è tornato nelle nostre sale uno dei personaggi "cult" del cinema nostrano degli anni 80,precisamente nato nel 1984 dal regista Sergio Martino (69 anni) e uno dei più popolari comici nostrani Lino Banfi (71 anni).Oronzo Canà è il mitico e sfortunato allenatore della Longobarda l'inventore della fantastica bizona (modulo 5-5-5).Visto che i sequel "tardivi" funzionano alla grande, come dimostrato recentemente da Eccezziunale Veramente di Abatantuono, Canà è tornato sulla panchina ma i tempi e sopratutto il calcio sono cambiati, per cui la trama che inizia con il suo ritorno in questo mondo, ruota intorno a tematiche anche amare come gli scandali calistico-economicio e la violenza ricattatoria degli ultras.
Utilizzato da una losca coppia al vertice della Longobarda come immagine di immacolata onestà, senza l'ombra dei super-campioni promessi e alle prese con immancabili problemi familiari e sentimental, alla fine Canà la spunta, nel segno in calcio (immaginario?) fatto di onore, lealtà e sano spirito agonostico.
Come nell'originale il film schiera un buon numero di veri campioni, sempre più a proprio agio davanti alla macchiana da presa, come Totti, Toni, Collovati, Del Piero ed altri.
Insomma, un film che fà sorridere in modo amaro con una delle passioni di noi Italiani, che ci aiuta a capire quanto potrebbe e dovrebbe essere "bello" lo sport che tanto amiamo seguire con testarda tenacia e quanto dovrebbero essere lontani tutti gli scandali e i problemi che lo macchiano indelebilmente.
                                                                                                   Stefano Di Paoli
    
SPORT
17 gennaio 2008
Follia ad Atene: ancora una volta un tifoso morto
 

Ci risiamo. E’ accaduto un’altra volta. Ormai il bollettino è come quello di una guerra e non si ricordano più quanti siano i morti causati dagli scontri tra tifosi di uno sport, il calcio, che dovrebbe essere una festa e un momento di spensieratezza. Questa volta, sotto i fari di tutto il mondo, per una nuova tragedia nel mondo dello sport c’è la Grecia. Precisamente Atene, dove purtroppo calcio e violenza camminano spesso a braccetto e finiscono sulla stessa pagina dei giornali. Il tragico episodio è avvenuto al termine del derby di coppa di Grecia tra Olympiacos e Panathinaikos: un tifoso della squadra del Pireo è stato accoltellato a morte, un altro è finito in ospedale ma dovrebbe cavarsela. La vittima, 25 anni, e il suo amico, 26, sarebbero venuti a contatto con tre tifosi del Panathinaikos fuori da un locale dopo la partita. La polizia non ha voluto ancora fornire una versione ufficiale riguardo ai motivi che hanno portato allo scontro, ma è facile presumere che la scintilla sia nata perché i ragazzi coinvolti appartengono a due tifoserie nemiche.

Il problema, ribadiamo ancora una volta, sono le leggi. Perché in Inghilterra, patria degli hooligans, la situazione è cambiata? Perché dalla terra d’oltre manica non arrivano più queste notizie? Perché funziona il cosiddetto “modello inglese”(anche se all’estero continuano ad esserci i “soliti” hooligans)? Perché le regole sono più severe e quindi “conviene” ad un tifoso comportarsi nel migliore dei modi. Inoltre, non bisogna aspettare che si arrivi ad una situazione tragica, che prevede anche persone morte(come agnelli sull’ara sacrificale) per adottare metodi più repressivi.

Intanto, secondo le statistiche, gli under 16 e le famiglie stanno quasi scomparendo dalle gradinate degli stadi e, visti gli ultimi fatti e se si continua così, la situazione non potrà che peggiorare. Perché allora l’Italia, un paese che si trova in una delle zone più civilizzate del globo, deve subire le angherie di uno sparuto gruppo di pseudo-tifosi? Perché non si fa niente per attuare dei cambiamenti? Chissà se mai avremo delle risposte…

Pietro Capuano


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scontri tifosi morte Grecia Atene partita

permalink | inviato da web2lab4 il 17/1/2008 alle 14:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
16 gennaio 2008
Benitez resta...o se ne và?
A liverpool la domanda più ricorrente tra i tifosi è questa:"Ma Rafà resta ad anfield??". Purtroppo per il manager spagnolo, alla guida del liverpool da quattro anni, la dirigenza sembra aver perso la pazienza nei suoi confronti dopo gli ultimi clamorosi pareggi in campionato. Non c'è mai stato un buon rapporto con Tom Hicks e George Gillet, i due propretari americani, che si è deteriorato negli ultimi mesi quando Benitez ha chiesto dei rinforzi. La questione si concluse con un "NO" categorico da parte dei due americani; tra loro e Benitez è ormai guerra aperta ma i giocatori e i tifosi sono dalla parte del tecnico spagnolo. Non a caso i tifosi della kop (la curva più calda dei tifosi dei reds) hanno inneggiato per tutta la partita a Rafà; anche i giocatori simbolo del liverpool come il capitano Gerrard, F. Torres e Carragher hanno confermato il loro pieno supporto al proprio manager. Nelle ultime settimane però i reds hanno faticato molto in campionato e questo ha aggravato la posizione di Benitez; infatti la dirigenza aveva contattato Jurgen Klinsmann che però aveva già un accordo con il Bayern di Monaco ed ha quindi rifiutato l'offerta fatta dai reds. Per ora Rafà è salvo, ma a fine stagione sono molte le voci che lo vedono lontano da anfield; se non riuscirà a vincere la champions sarà dura per lui tenere il posto. Il manager spagnolo sà però che he never walk alone....

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. liverpool benitez reds kop gerrard torres

permalink | inviato da web2lab4 il 16/1/2008 alle 12:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SPORT
13 gennaio 2008
Pato: top o flop?
 Fonte:Datasport
Questa sera, alle 20.30 il posticipo serale della 17esima giornata di serie A vedrà fronteggiarsi il MIlan e il soprendente Napoli. Il pubblico rossonero potrà osservare il debutto in una partita ufficiale del 18enne Pato, acquistato ufficialmente nel mercato invernale, ma a Milano gia da settembre. Pato ha richiamato su di se l'interesse e l'attenzione di tutti i media, che stanno, a mio parere, ingigandendo un po troppo l'evento.
 
C'è chi considera Pato il salvatore del Milan in crisi, il nuovo Ronaldinho, l'eroe sceso dal cielo per riportare il Milan nei posti della classifica che gli spettano. Pato, però, è solo un ragazzino che ha fatto molto bene nel suo paese e nell'Under 20 del Brasile, ma sarà davvero pronto per il calcio italiano? E tutta questa popolarità non svierà, come è gia successo per Adriano, il brasiliano dalla giusta strada? A quanto pare Pato è stato gia conquistato dalla bella vita milanese, e in pochi mesi è riuscito anche a conquistare il cuore di una giovane attrice in cerca di calciatori.

Di sicuro Pato sarà un grande calciatore, e le premesse ci sono tutte, ma è stata una mossa giusta caricarlo di responsabilità gia da inizio campionato, puntando tutto su di lui?
Fra pochi mesi potremo rispondere a tutte queste domande, per ora limitiamoci ad osservare quello che "il papero"(Pato questo significa) sarà capace di fare.

Da un futuro campione brasiliano a un campione affermato tutto italiano: si tratta di Armin Zoeggeler, che ha confermato di essere il piu forte nella disciplina dello slittino conquistando il titolo di Campione d'Europa. Per l'oro olimpico Zoeggeler un altro importante successo, succoso anticipo dei campionati del Mondo che si terrano a breve.

                                    Gerardo Adinolfi

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. milan pato zoeggeler

permalink | inviato da web2lab4 il 13/1/2008 alle 12:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
10 gennaio 2008
La chat sui tifosi
http://www.meebo.com/rooms

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chat

permalink | inviato da web2lab4 il 10/1/2008 alle 18:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
10 gennaio 2008
Analisi di mercato.....

Fonte:Gazzetta.it
Oggi vi proponiamo un resoconto di Gazzetta.it sulle trattative di mercato fino ad ora concluse dalle squadre di serie A e su quelle ancora in corso.

Marco Storari, 31 anni, ai tempi del Messina. Ansa
Marco Storari, 31 anni, ai tempi del Messina. Ansa
MILANO - È tempo di mercato di riparazione. Fino alle ore 19 del 31 gennaio le 20 squadre di serie A potranno ingaggiare rinforzi immediati, anche se verosimilmente alcuni affari slitteranno all'estate prossima. Qualche movimento c'è già stato. Il Milan, che aveva da tempo ingaggiato il brasiliano Pato, adesso potrà mandarlo in campo. Il Genoa si è ripreso Criscito dalla Juventus, che ha bloccato per luglio il difensore svedese Mellberg dall'Aston Villa, il Siena ha ingaggiato l'attaccante Porta dal River Plate. Ma sono tanti i colpi di mercato in fase di trattativa o definizione. Il quadro completo:
ATALANTA
Acquisti: nessuno
Cessioni: Zampagna (a, Vicenza)
Trattative: Mantzios (a, Panathinaikos)
CAGLIARI
Acquisti: Storari (p, Levante); Jeda (a, Rimini)
Cessioni: nessuno
Trattative: Amodio (c, Treviso): Pià (a, Treviso)
CATANIA
Acquisti: nessuno
Cessioni: Minelli (d, Triestina)
Trattative: Papa Waigo (a, Genoa)
EMPOLI
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: nessuna
FIORENTINA
Acquisti: Cacia (a, Piacenza)
Cessioni: nessuno
Trattative: Vargas (d, Catania); Zaccardo (d, Palermo); Dessena (c, Parma);
GENOA
Acquisti: Criscito (d, Juventus); Masiero (a, Central Espanol)
Cessioni: nessuno
Trattative: Wilson (a, Corinthians)
INTER
Acquisti: nessuno
Cessioni: Adriano (a, San Paolo)
Trattative: Maniche (c, Atletico Madrid); Maresca (c, Siviglia); Barone (c, Torino); Volpi (c, Sampdoria)
JUVENTUS
Acquisti: Mellberg (d, Aston Villa, per giugno); Ekdal (c, Brommapojkarna, per giugno)
Cessioni: Criscito (d, Genoa)
Trattative: Sissoko (c, Liverpool); Van der Vaart (c, Amburgo); Huntelaar (a, Ajax); Amauri (a, Palermo)
LAZIO
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: Carrizo (p, River Plate); Mirante (p, Sampdoria)
LIVORNO
Acquisti: Sidny (d, Nautico)
Cessioni: nessuno
Trattative: Pit (c, Roma); Gilioli (c, Modena)
MILAN
Acquisti: Pato (a, Internacional)
Cessioni: nessuno
Trattative: Frey (p, Fiorentina); Boruc (p, Celtic Glasgow); Doni (p, Roma); Ronaldinho (c, Barcellona); Amauri (a, Palermo); Drogba (a, Chelsea)
NAPOLI
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: Vidal (d, Bayer Leverkusen); Roger (c, Internacional); Battaglia (c, Boca); Strestik (c, Brno); Makriev (a, Maribor)
PALERMO
Acquisti: De Melo (a, Le Mans, per giugno)
Cessioni: nessuno
Trattative: Amelia (p, Livorno); Castellini (d, Parma); Foggia (c, Cagliari); Marchionni (c, Juventus); Almiron (c, Juve); Tiago (c, Juventus)
PARMA
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: De Zerbi (c, Napoli); Bianchi (a, Manchester City); Hyka (a, Olympiakos); Lucarelli (a, Shakhtar); Lupoli (a, Fiorentina)
REGGINA
Acquisti: Cirillo (d, Levante); Stuani (a, Danubio)
Cessioni: nessuno
Trattative: Josias (d, Juventude); Di Gennaro (a, Gallipoli)
ROMA
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: Solari (c, Inter); Caracciolo (a, Sampdoria); Di Natale (a, Udinese)
SAMPDORIA
Acquisti: nessuno
Cessioni: Foti (a, Messina)
Trattative: Curci (p, Roma); Viviano (p, Brescia); Barusso (c, Roma); Bresciano (c, Palermo); Budel (c, Cagliari); Vigiani (c, Reggina)
SIENA
Acquisti: Porta (a, River Plate Montevideo)
Cessioni: Bucchi (a, Bologna)
Trattative: Arthur (p, Cruzeiro); Marchini (c, Cagliari); Coppola (c, Genoa); Papa Waigo (a, Genoa); Riganò (a, Levante)
TORINO
Acquisti: nessuno
Cessioni: nessuno
Trattative: Diana (c, Palermo); Gobbi (c, Fiorentina); Acquafresca (a, Cagliari); Caracciolo (a, Sampdoria); Lucarelli (a, Shakhtar Donetsk)
UDINESE
Acquisti: nessuno
Cessioni: Sivok (c, Sparta Praga)
Trattative: Zimling (c, Esbjerg); Sanchez (a, River Plate)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mercato gazzetta storari milan juve inter

permalink | inviato da web2lab4 il 10/1/2008 alle 13:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SPORT
9 gennaio 2008
Il calcio secondo il Papa

 

   

Una delegazione di dirigenti e di atleti in rappresentanza delle 162 squadre di serie D è stata accolta oggi in Vaticano, nella Santa Sede, da Papa Benedetto XVI. Ad accompagnare i rappresentanti oltre al presidente del comitato William Punghellini, era presente anche il presidente della FIGC, Giancarlo Abete. L’incontro ha dato la possibilità di riflettere su alcune tematiche che intressano da vicino lo sport e soprattutto il calcio, come l’inserimento dei giovani in questo mondo. "La Serie D, da sempre - ha spiegato Punghellini -, è attenta e partecipe alla solidarietà sociale e alla tutela dei giovani: ne sia prova il nostro sforzo per la valorizzazione in campo dei calciatori juniores". Il Papa, salutando la delegazione, ha aggiunto: “Possa il gioco del calcio essere sempre più veicolo di educazione ai valori dell'onestà, della solidarietà e della fraternità, specialmente tra le nuove generazioni". Un’affermazione che sembra tanto ricadere nel vuoto, come una goccia d’acqua in un deserto, visti gli avvenimenti che hanno colpito lo sport italiano nell’ultimo anno, e quelle situazioni poco chiare che non sono portate alla ribalta dalla stampa, ma che comunque inquinano il mondo dello sport italiano. Noi di “tifosieederivati” vogliamo essere realisti: che avvenga ciò che ha auspicato il Papa è difficile, ma non per questo deve essere impossibile. Noi speriamo che il 2008 sia migliore, anche perché peggio di così veramente non si può andare. Ci auguriamo che la situazione cambi da subito e, non per forza con grandi eventi o con decisioni radicali, ma bastano anche piccoli passettini da attuare di volta in volta. Prove ne sono le opere di beneficenza: “Nelle festività natalizie appena trascorse, come comitato - ha proseguito Punghellini- abbiamo deciso di fare regali puramente simbolici e domani consegneremo nelle mani del Papa la cifra risparmiata, che verrà devoluta in beneficenza per attività a favore del Bangladesh". Queste iniziative non possono che giovare al mondo dello sport italiano.

Pietro Capuano

7 gennaio 2008
La nuova rossa è gia in officina
Fonte:Gazzetta.it
 Buone notizie per gli appassionati di motori. E' stato presentato il nuovo gioiello di casa Ferrari che ha già conquistato il cuore dei tifosi del cavallino rampante. La F2008, esteticamente più corta della F2007, ha come obiettivo conquistare l'ottavo mondiale in 10 anni-come afferma il patron Montezemolo. Al volante della nuova monoposto rosso ci sarà l'ormai coppia vincente Raikkonen-Massa, che avranno il compito di bissare il successo dello scorso mondiale, sia per i piloti che per i costruttori. Il mondiale 2008 inizierà il 16 marzo a Melbourne. Tutto lo staff è ottimista del lavoro svolto fino ad ora, ma nessuno vuole perdere la concentrazione e rischiare di fare passi falsi. La F2008 potrà contare su una nuova centralina, un nuovo cambio e delle sospensioni che rappresentano il fiore all'occhiello del progetto degli uomini di Maranello.
I tifosi possono stare tranquilli, la F2008 sarà certamente in grado di competere e vincere contro le altre scuderie. i tempi bui dei due mondiali consecutivi di Alonso e della spystory sembrano essere finiti. Ora non ci si aspetta che vincere. E Vincere. E Vincere.
La F2008 e i due piloti Kimi Raikkonen e Felipe Massa

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ferrari F2008 Raikkonen Massa

permalink | inviato da web2lab4 il 7/1/2008 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
4 gennaio 2008
F.A. Cup: Un sogno di tutti
La Football Association Challenge Cup, abbreviata F.A.Cup, è la competizione più vecchia della storia dato che la sua prima edizione risale al 1872. E' detta anche coppa della regina perchè come tradizione è la sovrana inglese che consegna il trofeo nelle mani del capitano della squadra vincente. Sabato inizierà in Inghilterra questa avventura, per molte squadre di seconda fascia che in campionato stanno andando male: è un occasione per rifarsi, mentre per le squadre piccole di serie minori rimane un sogno vincerla contro squadre più titolate. La peculiarità della fa cup è proprio questa: partecipano tutte le squadre a partire dalla serie dilettantistica fino alla premier league. Sono più di 500 le squadre che si affrontano in una partita secca, infatti il sorteggio decide la squadra che gioca in casa e in caso di parità si và al famoso "REPLAY" a campo invertito. Sabato sarà l'ora per le squadre di premier e championship ma dovranno stare attente ai campi delle compagini di serie inferiori. Non è raro vedere squadre di serie c mettano in difficoltà le big inglesi in casa, come avvenne per il LUTON TOWN che stava per compiere l'impresa contro il liverpool. L'ultima squadra "piccola" ad essere arrivata in finale è il MILWALL che però perse clamorosamente contro il manchester united nel 2004. Alla fine della finale prima della premiazione la squadra vincente applaude quella che ha perso e viceversa in sorta di terzo tempo NON COSTRETTO ma che nasce spontaneo. Poi il capitano della squadra che ha vinto sale i famosi gradini dello stadio di Wembley e riceve la coppa dalla regina. Un giorno forse anche voi potreste partecipare a questa competizione, dato che bisogna solo isciriversi, e fare i turni preliminari da agosto...GOD SAVE THE QUEEN!!!

Luigi Baldassarre

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. manchester queen england fa cup milwall

permalink | inviato da web2lab4 il 4/1/2008 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
<<  1 | 2  >>
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 28465 volte